Arte di sera II - In collezione #10 Carla Accardi

ARTE DI SERA II – In collezione

a cura di Gianpaolo Cacciottolo e Massimo Maiorino

 

COMUNICATO STAMPA

 

La Presidente Letizia Magaldi e la Direttrice Stefania Zuliani della Fondazione Filiberto e Bianca Menna – Centro Studi d’Arte Contemporanea hanno il piacere di annunciare la ripresa di Arte di sera II – In collezione, il ciclo di proiezioni dedicato ad artiste e artisti presenti nella collezione di Filiberto e Bianca Menna a cura di Gianpaolo Cacciottolo e Massimo Maiorino.

Il terzo appuntamento di questa nuova stagione, in programma venerdì 1° dicembre alle ore 19 presso la Sala Conferenze (Via Lungomare Trieste, 13), sarà dedicato a Carla Accardi con la visione del documentario Artisti allo specchio: Carla Accardi, 1987, (25 min.), regia di Mario Carbone. 

Scriveva Carla Lonzi nel 1964, dell’amica e sodale Carla Accardi (1924-2014): «All’origine della sua opera c’è un vitalismo così integrale da essere interamente definito dal comportamento: essa affronta la situazione decisa a non lasciarsi sopraffare, a utilizzare tutti gli accorgimenti con cui rendersi idonea al luogo della crisi ed è proprio nel carattere implicito delle sue soluzioni che rivela il fondamento originario della condizione femminile». Un’osservazione perentoria che colloca la parabola di Accardi sotto la stella della militanza e del vitalismo, del segno e del comportamento, di cui offre prova convincente sin dal «precocissimo cominciamento» (Menna 1987), all’avvio degli anni Cinquanta, alle strategie radicali al gruppo di Forma 1, volte ad aggiornare il repertorio iconografico italiano al linguaggio europeo nel nome di una rinuncia a qualsiasi tentazione referenziale. Fremiti che si rinnovano nella stagione infuocata dei Settanta, quando all’adesione al Manifesto di Rivolta Femminile (1970) si accompagna la scoperta della Tenda, scultura-pittura che sottrae al quadro il suo significato totemico ed assurge a simbolo della vita nomade e di una libertà totale dalle sovrastrutture della civilizzazione. Un itinerario ben teso che attraversa le mode e le tendenze dei decenni successivi, sfida il postmoderno e la transavanguardia, imponendo la sua ricerca sul segno e sul colore, registra Filiberto Menna - nella cui collezione è presente un prezioso Riquadro Nero Rosso (1987) -, come «un piacere dell’intelletto e della sensibilità. Già, perché la pittura di Carla Accardi vuol dire, per me, sensazione del colore e del segno allo stato puro».

Interverrà, insieme ai curatori, Francesco Impellizzeri, (Archivio Accardi Sanfilippo, Roma)

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti. È possibile prenotarsi scrivendo una mail a info@fondazionemenna.it

Si ringraziano Francesco Impellizzeri e l’Archivio Accardi Sanfilippo di Roma

1° dicembre, ore 19

Carla Accardi

Artisti allo specchio: Carla Accardi, 1987, (25 min.), regia di Mario Carbone

Intervento di Francesco Impellizzeri, (Archivio Accardi Sanfilippo, Roma)

Fondazione Filiberto e Bianca Menna

Via Lungomare Trieste, 13, Salerno

info@fondazionemenna.it