SS45326 – La gabbia di vetro

Si è tenuta nella serata del 14 marzo, al Teatro delle Arti di Salerno, “SS45326 – La gabbia di vetro“, pièce teatrale dedicata al processo ad Adolf Eichmann.

Teatro delle Arti gremito, per una serata che ha avuto grande partecipazione e consenso da parte del pubblico.

Il testo è stato scritto da Carmen Piermatteo Gatto, e interpretato dalla compagnia amatoriale “Arena Historica“, per la regia di Andrea Carraro. Nel corso della serata, si è avuta anche una performance artistica di Chicca Regalino.

La rappresentazione ha raccontato le varie fasi del processo ad Adolf Eichmann, gerarca del Terzo Reich e “mente” delle deportazioni naziste nei campi di concentramento. Eichmann, dopo la guerra, riuscì a fuggire in Argentina. Lì dopo diversi anni fu scovato dai servizi segreti israeliani, che nel 1960 lo rapirono e trasportarono in Israele. Il processo, svoltosi nel 1961, fu ripreso dalle telecamere, con grande risonanza mediatica internazionale.
Nel corso del dibattimento, gli israeliani e tutto il mondo aprirono gli occhi sulla vera tragedia della Shoah, spesso dimenticata o tenuta sotto silenzio. Le aberrazioni, i crimini, gli orrori cui furono sottoposti gli ebrei europei durante la guerra, vennero finalmente portati innanzi alla pubblica opinione mondiale, a partire da quegli stessi israeliani che spesso mal comprendevano la tragedia verificatasi ai milioni di ebrei morti o sopravvissuti all’Olocausto. Adolf Eichmann, che cercò di passare per un semplice esecutore zelante di ordini superiori, fu condannato a morte ed impiccato per i suoi crimini.

Con i biglietti venduti per lo spettacolo, è stato possibile realizzare un incasso di 4.760€ che, come anticipato, verranno devoluti per la realizzazione di laboratori d’arte per bambini.

Ringraziamo Francesco Gisolfi e Michele Calocero per le bellissime foto che pubblichiamo.

 

Riccardo Notari

 

SS45326 – La gabbia di vetro
Tagged on: